L’ultima partita

Francesco Totti, il capitano per eccellenza, gioca la sua ultima partita

Oramai icona della Roma, quasi quanto la stessa lupa, il più grande e carismatico giocatore che la Roma abbia mai avuto e uno dei più grandi calciatori italiani di sempre, lascia a quarant’anni la squadra che lo ha visto crescere, dopo l’infanzia alla Lodigiani altra squadra storica della capitale. Dal primo goal con la Roma nel 1994 pare passata un’era, un altro calcio, altri campioni, i Baggio, i Signori i Giannini, L’Italia di Sacchi seconda ai mondiali americani, passando per gli Europei del 2000 fino al trionfale mondiale 2006. 2017, Totti l’highlander, l’immortale, stavolta  dice basta per lui è pronto il posto tra i più grandi della storia del calcio italiano, e forse “vicino” alla lupa nelle future maglie della Roma calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

L'omicidio della destra

Gio Giu 1 , 2017
Dall’atlantismo di Almirante a Fiuggi passando per gli Hobbit e futuro e libertà Vi è una brutta parola che ricorre nella destra del dopoguerra avanzato: “sdoganamento”, il farsi “accettare” e legittimare da terzi, e specialmente dagli acerrimi avversari: l’opinione pubblica di sinistra, abbracciando politiche care alla parte politica che più […]
it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano